censura

Che cos’è la cancel culture?

Cancel culture significa “cultura della cancellazione”: è quella mentalità, oggi abbastanza diffusa, soprattutto negli USA, secondo la quale si cancella tutto ciò che è considerato negativo e offensivo. Si va dal licenziamento di una persona sulla base di accuse, alla rimozione di tutti i prodotti legati a quella persona (per esempio film in cui ha […]

Che cos’è la cancel culture? Leggi tutto »

Censurare gli intellettuali in nome del politicamente corretto

È giusto smettere di leggere un poeta perché non era una brava persona? È giusto cancellare un intellettuale per la sua condotta di vita? Nell’articolo precedente abbiamo parlato dei recenti episodi di censura linguistica relativi a elementi offensivi sotto il profilo razziale, veri o presunti, e di come questa tendenza spesso venga estremizzata e possa

Censurare gli intellettuali in nome del politicamente corretto Leggi tutto »

Ne*ro: la lingua e il razzismo

Qual è il ruolo sociale della lingua quando si parla di discriminazioni? La lingua può essere usata per combatterle, ma anche, ipocritamente, per fingere di combatterle. Il termine “negro”, come sappiamo, non è di invenzione italiana ma è arrivato dall’inglese “nigger”. Etimologicamente questo termine non ha nulla di intrinsecamente offensivo: deriva dal latino niger e

Ne*ro: la lingua e il razzismo Leggi tutto »